Un anno di molliche…

Un anno di molliche…

17 Ottobre 2016 0 di Caterina

Oggi è il tuo compleanno, ma anche il mio.
Oggi pare sia solo un anno che tu stia qui: sembra un secondo, sembra l’eternità.
Ho raccolto alcune molliche che ho lasciato nel sentiero di questi dodici mesi, coglile una ad una, per non dimenticare.
Un giorno, quando saprai leggere, se vorrai leggermi, forse mi troverai persino patetica. Ma io per te sono ed ero così.
E tanti auguri.

Mollica di partenza.

E comunque piacere. Io sono Caterina, ma tu non mi chiamerai così.
Però hai una certezza: che non ti lascerò mai. Per te, ci sarò sempre.

 

Prima mollica.

30 giorni ha novembre, 
con april, giugno e settembre,
di 28 ce n’è uno,
tutti gli altri ne han 31.

‪#‎eccochecosè1mese ‪#‎staiSerena

 

Seconda mollica.

Quando saremo due saremo veglia e sonno
affonderemo nella stessa polpa
come il dente di latte e il suo secondo,
saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,
come i cieli, del giorno e della notte,
due come sono i piedi, gli occhi, i reni,
come i tempi del battito
i colpi del respiro.
Quando saremo due non avremo metà
saremo un due che non si può dividere con niente.
Quando saremo due, nessuno sarà uno,
uno sarà l’uguale di nessuno
e l’unità consisterà nel due.
Quando saremo due
cambierà nome pure l’universo
diventerà diverso.

(Due, E. De Luca)

‪#‎staiSerena ‪#‎DueMesi

 

Terza mollica.

Che poi dicono “3”, tre, capisci? Quel numero simbolo di perfezione, che riecheggia nelle poesie e nelle dottrine filosofiche. 3, dicono.
Tre mesi. Per tutti gli altri. 
Per me è un anno.

‪#‎staiSerena #TreMesi

 

Quarta mollica.

Quattro mesi fanno una stagione, e quattro sono proprio le stagioni: lo dicono Vivaldi e le pizzerie.
Nord, sud, est, ovest… cuori, quadri, fiori e picche.
Quattro le Coppe del mondo e quattro gli scudetti che non avremo mai.
I Beatles, i Rolling Stones, i Queen. Ed il quartetto Cetra.
Quattro per dirti che io sarò con te… 4 ever.

‪#‎staiSerena ‪#‎iltuoprimoquadrimestre

 

Quinta mollica.

Cinque che conto sulle dita della mano, 5 come la maglia di Falcao.
Mesi che fuggono veloci – cinque come le punte delle stelle che disegnavo da bambina – e che sembrano secondi, o sono già tantissimo.
Cinque le righe del pentagramma su cui si legge la sinfonia della tua vita.

‪#‎staiSerena ‪#‎gimmefive


Sesta mollica.

Mezzo mezzo, stare in mezzo, via di mezzo, mettersi in mezzo.
Mezzosoprano, mezzobusto, mezz’ala o persino mezzosangue (babbani mai).
Poi mezz’ora, mezzanotte, mezzogiorno… e soprattutto
mezzo anno.

‪#‎staiSerena ‪#‎6mesi ‪#‎mezzoanno

 

Settima mollica.

Sette come i colli e i re della tua città.
Camminerò sui sette colori dell’arcobaleno, ti suonerò dal do al si. Ti leggerò le storie dei sette nani e i sette libri di Harry Potter.
Sette come i vizi che spero non avrai e come i giorni della settimana in cui ti sarò accanto.
Ma soprattutto sette: quant’erano le meraviglie del mondo, prima che nascessi tu.

‪#‎staiSerena ‪#‎7mesi #‎lamaglianumerosetteeee

 

Ottava mollica.

Otto come un nome tedesco da barzelletta (vabbè, pure da cancelliere), l’ottovolante della fatica che ci fai fare tra le tue risate e le tue lacrime e ancora risate.
Otto le direzioni sulla rosa dei venti, che ti accarezzeranno la faccia anche quando mi sarai lontana, otto sulla scacchiera: otto infatti sono i pedoni che metterei davanti a proteggerti, mia regina.
Otto che se lo sdrai, quell’8, diventa infinito.

‪#‎staiSerena ‪#‎8mesi 

 


Nona mollica.

Nove le Muse sdraiate sul Parnaso (io scelsi Clio, chissà tu…), la prova del nove che non sono in grado di spiegarti, nove sulla maglia del bomber – che non vedremo mai alla Roma – e nove che per qualcuno è un Inno alla Gioia.
Nove le ore che vorrei dormire a notte, nove l’ora in cui vorrei cenare in pace.
Nove i mesi in cui hai sentito – da dentro – il battito del mio cuore e l’amore che ti ha nutrito.
Nove i mesi in cui hai sentito – da fuori – il battito del mio cuore e l’amore che ti nutre.

‪#‎staiSerena ‪#‎9mesi #‎AndieFreude 

 

Decima mollica.

Dieci che conto sulle punte delle tue ditine, dieci che abbiamo finito le cifre nel nostro sistema metrico.
Brava, bravissima, il voto perfetto: oggi ti dò 10, e tu sei la mia lode.
Dieci come i Comandamenti che non so e non saprò insegnarti, dieci che è il mese dell’anno in cui nascesti.
10 sulla maglia del genio trequartista, 10 che è il nostro capitano, che ha fatto la storia della tua città… e che conosce già il tuo nome.

aserenacapitano

#staiSerena #10mesi #10elode
#aSerena #FrancescoTotti #unCapitano 

(PS. Per la firma e la dedica sul santino, si ringrazia con tutto il cuore zia Ross)

 

Undicesima mollica.

Undici che per tutti è un meno 1, su cui oramai puntiamo. 11 che si trova nelle passioni di tua mamma, come gli endecasillabi di Dante e quegli undici signori che gironzolano su un campo dietro a una palla.
11 che è un palindromo e cos’è un palindromo avrai tempo per chiedermelo e avrò tempo per spiegartelo…

#staiSerena #11mesi #menouno

 

Mollica dopo mollica, siamo arrivati qui.
E chissà dove ancora andremo…

Tanti auguri,

 

 

Mamma